Rossana: le curiosità che forse non conoscevi

Rossana Smith, Sana per gli amici, è una ragazzina di 11 anni, risiede a Tokyo e vive una vita affascinante. Non solo sua madre è una famosa e pluripremiata scrittrice, ma lei è la star del programma televisivo Evviva l’allegria, pur frequentando ancora le scuole elementari. Ti elenchiamo delle curiosità che forse non conoscevi:




1 ) In Italia la conosciamo tutti come ROSSANA, ma sapevi che in originale la serie (e il relativo manga) viene chiamata KODOMO NO OMOCHA? letteralmente “Il giocattolo dei bambini”. Il nome riprende il programma televisivo di Rossana che in italia è stato chiamato “Evviva l’allegria“.

2 ) Nella versione italiana Rossana viene definita come “Attrice e conduttrice” ma in realtà è un idol. Termine da noi modificato perchè è un fenomeno strettamente legato alla cultura giapponese. Sono ragazzi e ragazze che fin da giovani si cimentano in diverse attività e hanno un grande successo di pubblico. Questo termine è stato più compreso con l’adattamento italiano della serie tv “Miracle Tunes” arrivata nel 2018 e che ha usato questo termine senza modificarlo. 

3 ) Molti sapranno che Sana è stata adottata da quella fantastica donna che gira con uno scoiattolo in testa, tuttavia nella versione censurata la madre naturale della ragazza aveva 14 anni all’epoca del parto e non c’è stato alcun incidente ma si è trattato di un vero e proprio abbandono. Misako, dopo aver pattuito con la figlia che avrebbe scritto una sua biografia qualora lei fosse diventata la più famosa tra i suoi coetanei, voleva incontrare la madre naturale in modo da mettere in chiaro che Rossana era sua figlia e non di chi l’aveva messa al mondo per poi abbandonarla, la donna schiaffeggia la madre naturale ed è per questo che in una scena lei si trova a terra.

4 ) Nel 1998 il manga di Rossana (Kodomo no Omocha) ha vinto il Kodansha Manga Award nella categoria shōjo.

5 ) Heric viene spesso chiamato dalla sorella col soprannome “diavoletto” ma Il vero soprannome dato al ragazzo dalla sorella è “Figlio del diavolo” (Akuma no ko), leggermente più pesante di un semplice diavoletto.

  6 ) Sono state tagliate molte scene in cui Heric tocca il seno a Sana o le passa la mano sulla schiena per controllare se indossa o meno il reggiseno. La ragazza lo chiamerà al telefono durante le riprese de “la casa nel bosco” proprio per informarlo di avere compiuto il fantomatico acquisto.

7 ) Come sappiamo il personaggio di Charles è rimasto deluso dalla vicenda con Sana e non è mai riuscito a trovare nessun’altra persona che amasse come lei, però anni dopo le cose cambiano: infatti nella storia che viene raccontato nel breve seguito del manga, Deep Clear (crossover con Honey Bitter, altra opera dell’autrice) si scoprirà innamorato di un ragazzo.

8 ) Ammettilo: anche tu hai odiato, o almeno per un certo periodo, il personaggio di FUNNY. Nella versione italiana la sentiamo parlare con un accento inglese ma in realtà è originaria di Osaka (Giappone) e parla con con il dialetto di quella zona. 




9 ) Orfani di Rossana? In occasione della celebrazione dei vent’anni di carriera di Miho Obana, nel settembre 2010, l’autrice ha lanciato Deep Clear, un fumetto crossover tra Kodomo no omocha e Honey Bitter, altra sua opera famosa. Il racconto vede una Sana, ormai adulta, ingaggiare la detective Shuri Otokawa (protagonista di Honey Bitter) dell’agenzia Office S per indagare su un caso particolare. In questo manga vedremo i nostri personaggi cresciuti e scopriremo come si sono evolute le loro storie, il manga è disponibile anche in Italia:

10 ) I primi episodi di Rossana sono dedicati alla lotta tra le fazioni in cui si è divisa la classe della protagonista, costretta a superare insieme alle compagne i guai combinati da quei bulletti di Heric e compagnia. In particolare la versione italiana ha alquanto alleggerito alcune scene di bullismo dipinte nell’originale, una di queste riguarda quella compagna di classe di Rossana che si vede vomitare acqua dopo essere stata aggredita dai bulletti, in realtà quel momento è preceduto da una scena tagliata in cui si vedevano questi ragazzi spingerla sott’acqua con un bastone.

11 ) Nel manga Takao non compare, al suo posto abbiamo Kazuyuki, un ragazzo con problemi mentali e socialmente isolato anche a causa di una madre iperprotettiva. Il ragazzo è convinto di essere amico di Heric ma quando scoprirà che quest’ultimo non conosce nemmeno il suo nome entrerà definitivamente in crisi, decidendo di togliersi la vita ed, al contempo, di uccidere Heric in modo da morire insieme. Per fortuna non riuscirà nel suo intento ed Heric rimarrà solo gravemente ferito, dopo questo evento riuscirà a staccarsi dalla madre e manterrà un rapporto epistolare con il protagonista.

12 ) Come finisce Rossana? la fine è stata stravolta nella versione animata. Se Nakao, il ragazzo che voleva diventare mummia, riesce effettivamente a salvarsi e Sana ed Heric  promettono di rivelarsi  i reciproci sentimenti dopo che questo ultimo diventerà cintura nera, i veri guai, nel manga, arrivano proprio per i nostri protagonisti. Heric viene accoltellato da Kazuyuki Komori, un ragazzo con disturbi mentali e riporta una grave lesione alla mano per cui dovrà partire per l’America, Sana, sconvolta per la futura separazione, si ammala di un rarissimo morbo “la malattia della bambola” che causa la totale assenza di emozioni e di espressioni emotive facciali. Sconvolta dai recenti avvenimenti Sana chiederà ad Heric di fuggire implorandolo di fare l’amore con lei, alla fine, fortunatamente, la ragazza riuscirà a superare il momento difficile e deciderà di aprire una linea telefonica per supportare bambini con problemi ed aiutarli. Questo nuovo impegno le consentirà di trascorrere più serenamente la separazione da Heric che, dopo due anni, tornerà dall’America in modo da potere finalmente stare insieme.

Si ringrazia Daninseries

 

Comments

comments

CosmoChan

CosmoChan

Collezionista di giocattoli da più di 15 anni e amante del mondo dell'animazione è il fondatore di questo sito, che ha aperto con la speranza di far viaggiare gli utenti indietro nel tempo, ai tempi dell'infanzia, ma anche per rimanere aggiornati e creare così un punto di riferimento per tutti quelli che amano i cartoni, collezionarne i gadgets e tutto quello che ruota intorno a questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.